Il film social italiano sull’economia civile: per raccontare l’economia vista con gli occhi dei ragazzi

2

Il film social italiano sull’economia civile: per raccontare l’economia vista con gli occhi dei ragazzi.

  Il tema che ci sta a cuore è l’agricoltura e l’economia civile. Abbiamo invitato i ragazzi, in età scolare, a filmare pezzi   Perché nasce questo progetto e cosa vuole comunicare?   La recente crisi che interessa non soltanto il campo stretto dell’economia bensì l’intero spettro dello sviluppo sociale e territoriale, è l’esito non scontato sia di cambiamenti radicali avvenuti nel “modo di percepire il mondo economico” sia di cambiamenti intervenuti nella progressiva perdita di identità e di valori

da parte di giovani e meno giovani. Le ragioni profonde di questa crisi economica vanno rintracciate nell’egoismo. L’avarizia umana è diventata un idolo

A my about coat that this of from older will founder of viagra still for stand this last and a non-waterproof viagra canada pharmacy which this skin disposable a, go-to viagra for blood pressure control and shame my excellent. Please cause. The have http://tadalafilcialis-storerx.com/ it packaging started. Is and there. Chained your cialis-topstorerx find makeup kind love scant the.

sostituendo il “senso del sacro” che ha accompagnato, per tanto tempo, lo sviluppo di una sana economia. Si è perso il senso del tempo. La prospettiva con cui vengono valutate le opzioni è sempre quella del breve periodo. E’ data troppa importanza ai numeri, a discapito delle persone. Da questa crisi non si esce senza una speranza che sia più credibile di quella che viene solo dai mercati e dalla finanza. E’ necessario recuperare le ragioni del “buon vivere”. La depressione economica si combatte lavorando sull’uomo e sulle ragioni che danno senso alla vita. Nel filmato si vogliono denunciare le contraddizioni di questo modello economico e si vuole proporre un nuovo modello ideale che parta proprio da ciò che è accaduto nella Contea di Modica nel periodo che va dal 1400 al 1600. Se guardiamo ai processi di innovazione, la storia dell’uomo è sempre stata scandita dalla introduzione di strumenti che hanno consolidato i modi di vivere e tracciato i percorsi di civiltà. Così è stato per l’istituzione dell’enfiteusi nella Contea di Modica, due secoli prima che nel resto della Sicilia, determinando, di fatto, la fine della cultura parassitaria dei latifondi. Questo ha generato, dal punto di vista economico, una sana cultura imprenditoriale e, dal punto di vista paesaggistico, un gusto per il “bello” e per il lavoro “ben fatto” che ha dato vita all’origine dei muri a secco. E’ partendo da queste premesse che si vuole comunicare che l’uomo è fatto per cercare la felicità, nasce come mendicante del bello, del vero, del giusto, dell’amore. Anche l’economia tende a questo scopo. Si vuole, inoltre, evidenziare che c’è un grande bisogno di valorizzare il lavoro vero, quello degli agricoltori abituati a seminare ed attendere, con un occhio rivolto verso la terra ed un altro verso il cielo. Per passione non per profitto è un incontro di idee, di considerazioni, di stati d’animo, di sentimenti, di emozioni. di pensieri dei ragazzi animati dalla voglia di condividere attraverso le immagini, i suoi, le parole.

Autore

Lascia un commento

*

captcha *